Abi-Cerved,pil frena,riprendo sofferenze

8

Il rallentamento del Pil provocherà una ripresa dei flussi di sofferenze bancarie nel prossimo biennio, dopo il miglioramento degli scorsi anni, tenendolo così al di sopra dei livelli pre-crisi.

E’ quanto emerge dal rapporto annuale Abi-Cerved che rivede in senso peggiorativo le precedenti stime, a seguito della frenata dell’economia italiana.

E così dopo il 2,5% del 2018 in calo rispetto al 2017, il tasso di ingresso in sofferenza resterà fermo al 2,5% nel 2019 per poi crescere lievemente nel 2020 (2,6%) e migliorare nuovamente nel 2021 (2,4%)

Leggi anche altri post Agenzie o leggi Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer