Bce: l’abilità dialettica di Draghi stavolta non è sufficiente per i mercati

19

Gli operatori, economisti e chi segue i mercati stanno ancora digerendo la giornata di ieri che vedeva la riunione della Banca centrale europea (Bce) al centro dei riflettori. “Draghi ha inizialmente entusiasmato i mercati (rialzo di borse, ribasso di tassi e calo dell’euro) per l’apertura lessicale nelle forward guidance e la prospettiva già per settembre di un ribasso dei tassi e il riferimento esplicito ad un nuovo QE, che erano presenti nel discorso introduttivo della conferenza stampa, oltre che per la conferma di non ritenere probabile la recessione”, sottolinea Marco Vailati, responsabile ricerca e investimenti di Cassa Lombarda.

googletag.cmd.push(function() {googletag.display(‘div-gpt-ad-4×1-0’);});”Successivamente però la sessione di domande&risposte della conferenza stampa ha portato in luce aspetti più deludenti per le…
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer