Bonus rioccupazione per i cassintegrati: tre vantaggi per chi torna a lavorare

31

MILANO – Il cassintegrato titolare di assegno di ricollocazione che trova un nuovo lavoro ha diritto a un bonus: un contributo mensile che vale metà della cassa che gli sarebbe spettata, se non si fosse rioccupato.

E’ partita in settimana la circolare dell’Inps (numero 109) che accende il semaforo verde al cosiddetto “bonus rioccupazione”. Vediamo come funziona.

La legge di Bilancio del 2018 prevede la concessione di una serie di misure in favore dei lavoratori cassaintegrati che, durante la fruizione del servizio intensivo, accettino una nuova offerta di lavoro; in particolare, dice l’Inps, gli interessati possono beneficiare di un contributo mensile pari al 50% del trattamento straordinario di integrazione salariale che avrebbero ancora percepito, se non si fossero occupati.

L’Assegno di ricollocazione, ricordiamo, è quella misura di politica attiva che prevede di assegnare una somma da 250 a 5.000 euro…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer