Borsa: Milano debole con Saipem e Brembo

21

Piazza Affari resta debole a metà seduta, con l’indice Ftse Mib che cede lo 0,19% appesantito da Saipem (-2,5%), Pirelli (-1,7%), Stm (-1,4%), Cnh e Fca, entrambe in calo dell’1%, con il settore automotive affaticato in tutta Europa (-1,1% l’indice Dj Stoxx).

Piazza Affari si muove in linea con le altre Borse europee, dalle quali si stacca Londra (+1,4%), grazie ai balzi dell’Lse (+15%) e di Just Eat (+28,7%).

Fiacchi anche i bancari con Unicredit (-0,7%) e Bper (-0,7%), per cui si aprirà mercoledì con Intesa (-0,3%) la stagione delle trimestrali.

Male Brembo dopo i conti inferiori alle attese degli analisti (-3,38%), poco mossa Nexi nonostante il rialzo delle stime sul 2019 (-0,15%) mentre è invariata Cir

Sostengono il listino Tim (+1,6%), ancora premiata dopo l’accordo sulle torri, Amplifon (+0,85%), Atlantia (+0,72%) e Poste (+0,68%)

Leggi anche altri post Agenzie o leggi Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer