Borsa: Milano tiene con auto, giù banche

22

Comparto auto e tecnologici hanno sostenuto Piazza Affari, che ha concluso in positivo (+0,57%), in una giornata in cui le principali Borse europee si sono mosse in ordine sparso, con gli indici Pmi del manifatturiero in calo

Lo spread Btp-Bund, che ha chiuso a 187 punti, non ha potuto competere con il peso delle trimestrali, con una deludente Deutsche Bank, e a Milano hanno finito in calo Bper (-2,5%), Ubi (-1,8%), Unicredit (-0,3%), mentre Intesa è rimasta in parità.

A contribuire ai guadagni è stato l’automotive: da Pirelli (+2,1%) a Fca (+1,8%) e Cnh (+2%), con una nuova commessa Iveco in Costa d’Avorio.

Hanno tenuto anche semiconduttori, utility, petroliferi e energia con Stm (+3,5%), Tenaris (+2,9%), Saipem (+2,3%), Enel (+0,8%).

Guadagni per Tim (+0,5%)

Bene Astaldi (+3,5%), in attesa di un’offerta definitiva di Salini (+3,2%).

Ferma in asta di volatilità per quasi l’intera seduta Bio On su Aim, smentite le accuse di truffa del fondo Usa Quintessential, ha chiuso con una perdita del 10,3%

Leggi anche altri post Milano o leggi Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer