Borsa Milano tonica dopo Wall street

22

Piazza Affari resta di qualche frazione la migliore Borsa del Vecchio continente dopo la diffusione dei dati macroeconomici dagli Stato Uniti e l’avvio di Wall street: l’indice Ftse Mib sale dello 0,7% rispetto a una crescita dello 0,2% di Madrid e Parigi, con Francoforte piatta e Londra limata di qualche decimale

A Milano, sostenuta anche dal ‘pieno’ nell’asta dei Btp e dal conseguente allentamento della pressione su tutti i titoli di Stato italiani, sempre bene Atlantia (+2,5%) in attesa del Cda del gruppo, seguita da Pirelli che sale di due punti percentuali e da Prysmian in aumento dell’1,8%.

Generalmente piatte le banche con Tim, debole Mediaset, che scende dell’1,4% a 2,75 euro, di qualche frazione sotto il prezzo del diritto di recesso dall’operazione Mfe.

Vendite anche su Mediaset Espana a Madrid (-1,6%, con il titolo in questo caso ampiamente sotto il diritto di recesso dalla fusione), mentre in Piazza Affari prosegue lo scivolone di Avio (-13% a 12,3 euro) dopo la perdita del razzo Vega

Leggi anche altri post Milano o leggi Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer