Borse caute tra dazi Usa-Cina e mosse della Fed

21

MILANO – Mattinata positiva sulle Borse asiatiche in attesa di capire che piega prenderanno i rinnovati colloqui tra Usa e Cina in materia commerciale e di difesa delle proprietà intellettuali in campo tecnologico. E’ l’atteggiamento prudente, dell’attesa vigile, a dominare nelle sale operative: oltre alla questione dei dazi, tiene banco la Federal reserve che domani dovrebbe tagliare di un quarto di punto il costo del lavoro. Una mossa inedita da un decennio che pure deluderebbe il presidente Trump, che già ha chiesto di più.

Mentre procede la stagione delle trimestrali, i future sulle Borse europee sono dunque poco mossi. Il Tesoro è chiamato a una nuova prova, dopo il buon esito dell’asta di Bot di ieri, con il collocamento dei Btp a 5 e 10 anni per un massimo di 7 miliardi.

La Banca centrale del Giappone (Boj) ha rivisto stamattina…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer