Borse deboli, pessimismo sulle trattative Usa-Cina. In arrivo il taglio dei tassi Fed

14

MILANO – Borse deboli sulle trattative commerciali impantanate tra Usa e Cina, in attesa del taglio dei tassi della Fed e nel mezzo di una raffica di trimestrali. Rilevanti, poi, i dati macroeconomici in via di pubblicazione nel corso della giornata.

In Asia hanno pesato i commenti negativi di Donald Trump sull’esito del braccio commerciale tra le due superpotenze, inoltre alcuni singoli titoli come Samsung hanno pagato il conto di trimestrali deludenti.

Ricca l’agenda macroeconomica. A luglio, cala la fiducia dei consumatori in Giappone: l’indice di riferimento, reso noto dal governo, scende a 37.8 punti rispetto ai 38.7 punti di giugno. Un risultato inferiore alle attese e che segna il livello più basso da aprile 2014. Pil, inflazione, occupazione nell’Eurozona sono i dati macroeconomici di spicco della giornata. Aggiornamenti sugli indici analoghi anche dall’Istat, per quel…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer