Borse in clima estivo, scambi piatti in attesa di spunti dalle trimestrali

19

MILANO – Giornata interlocutoria sui mercati finanziari mondiali, con i volumi che si appiattiscono mentre si entra nel pieno delle ferie estive. I trader cercano spunti nella stagione di trimestrali e restano appesi alle notizie che giungono dal fronte geopolitico, con i soliti fronti – dal commercio alla Brexit, passando per il Medio Oriente – che restano aperti.

I dati sulle vendite al dettaglio americani possono rappresentare un punto di svolta per gli scambi, all’indomani del progresso del Pil cinese che si è attestato al “solo” +6,2%, livello più basso dai primi anni Novanta ma in linea con le previsioni di “normalizzazione” della crescita da parte di Pechino. Per l’Italia, con l’Istat sono in agenda le rilevazioni sui prezzi e sul commercio estero. Dalla Germania si aspetta invece il dettaglio dell’indice Zew sulla fiducia delle imprese.

A Piazza Affari si guarda…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer