Calo peggiore da quattro mesi su timori trimestrali Usa

21

L’azionario giapponese ha archiviato la seduta registrando il calo più significativo da quasi quattro mesi, dopo la frenata segnata dalle esportazioni di giugno e sulla scia delle deboli trimestrali Usa, che sollevano nuovi timori sulle conseguenze negative della disputa commerciale con la Cina.

L’indice Nikkei ha ceduto l’1,97%, toccando il minimo giornaliero in quattro mesi nella seconda peggiore performance dell’anno dopo quella del 25 marzo in cui aveva perso il 3%.

Il più ampio Topix ha perso il 2,11%, minimo di chiusura da un mese a questa parte.

“Gli utili dei produttori manifatturieri a livello globale rimarranno deboli per ora. Gli investitori restano cauti, in attesa di acquistare azioni a prezzi scontati solo se il Nikkei scende sotto i 21.000 punti”, ha detto Takashi Hiroki, chief strategist di Monex Securities.

Il deludente trimestre della società di…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer