Confindustria, allarme sul Sud: “Imprese ferme, più di un giovane su due non lavora”

24

MILANO – Confindustria lancia il grido d’allarme sulla situazione economica del Meridione italiano, nel suo “Check-Up Mezzogiorno” realizzato con Srm (Intesa Sanpaolo).

Giovani senza lavoro

Il primo capitolo di preoccupazione riguarda il mondo del lavoro e i giovani. Al Sud “la disoccupazione giovanile raggiunge il tasso record del 51,9%: in pratica, più di un giovane meridionale su due non lavora”, dice l’analisi aggiungendo che i disoccupati totali “sono circa 1 milione e 500mila, mentre molti di più sono gli inattivi. Il tasso di attività si ferma al 54% e quello di occupazione al 43,4%”. Secondo l’aggiornamento di luglio 2019, dunque, gli occupati sono tornati sotto la soglia dei 6 milioni.

Imprese al palo

Se nel recente passato si erano visti segnali di dinamismo imprenditoriale, nei primi mesi del 2019 il Sud vede poi “affievolire” la sua capacità di spinta…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer