Dollaro ed euro sotto pressione su calo rendimenti bond

8

Euro e dollaro sono deboli questa mattina fiaccati dalla generale discesa dei rendimenti dei titoli di Stato che mette sotto pressione le due valute.

Il mercato è comunque tranquillo, con volatilità e volumi bassi anche a causa della chiusura in Usa per la festa dell’Indipendenza.

L’euro si mantiene sotto quota 1,13 dollari sulla prospettiva che il prossimo presidente Bce Christine Lagarde rimarrà nel solco “dovish” di Mario Draghi.

Il dollaro è debole sull’aspettativa di un taglio dei tassi Fed nel breve ma contro un basket delle principali valute si mantiene sopra quota 95,767, minimo da tre mesi toccato a giugno. Dollaro/yen poco mosso in area 107,83.

A deprimere il biglietto verde anche il dissolversi delle speranze di una rapida soluzione della crisi sul commercio mondiale.

Trump in un tweet ieri sera tardi ha ribadito la sua…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer