Dollaro riprende quota dopo Cpi Usa giugno superiore ad attese

7

LONDRA (Reuters) – All’apertura del mercato statunitense il dollaro è in recupero dopo dati sull’inflazione Usa a giugno superiori alle attese che ridimensionano le probabilità di un taglio dei tassi aggressivo da parte della Fed nonostante i toni dovish usati ieri dal presidente Jerome Powell.

L’euro/dollaro ha toccato quota 1,1262, il dlr/yen si è portato a 10,26.

L’indice core dei prezzi al consumo Usa ha registrato a giugno un +0,3% contro il +0,2% stimato. Anche le richieste di disoccupazione settimanali sono risultate inferiori al previsto.

Il numero uno di Federal Reserve nell’audizione semestrale al Congresso ha ribadito che l’istituto centrale Usa è pronto a intervenire “nella maniera adeguata” a sostegno dell’espansione della prima economia mondiale in atto da dieci anni a questa parte. Si attende questo pomeriggio la seconda parte dell…
Leggi anche altri post forex o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer