Fmi: Italia rimane vulnerabile a volatilità mercati nonostante Bce, NPL banche ancora alti

17

L’Italia resta vulnerabile alla volatilità dei mercati nonostante la politica monetaria della Bce, destinata a diventare più espansiva. E’ quanto ha reso noto il Fondo Monetario Internazionale, spiegando la vulnerabilità del paese con i bisogni di rifinanziamento del debito pubblico e le possibili regole più severe sul credito, a causa dei livelli degli NPL (crediti deteriorati) delle banche italiane ancora alti.

In Italia, ha aggiunto l’Fmi nella nota, è necessario un consolidamento fiscale che sia “credibile, inclusivo e a favore della crescita” e che abbia l’obiettivo “di mantenere la fiducia degli investitori e ridurre le vulnerabilità esterne”.
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer