G7 sollecita misure rigide su criptovalute, tassazione minima su utili web

1

CHANTILLY (Reuters) – Le cossiddette ‘cripotovalute’ come Libra, che verrà utilizzata da Facebook, possono favorire l’inclusione finanziaria ma vanno loro applicati “i più severi standard di supervisione” a garanzia che non vengano utilizzate a scopo di riciclaggio e che i dati degli utenti siano protetti.

Lo dice un gruppo di lavoro G7 dedicato appositamente allo studio dell’utilizzo delle valute virtuali.

La taskforce ha presentato un documento in sede della riunione del G7 finanziario di Chantilly, in cui ministri finanziari e banchieri centrali si sono detti concordi sulla necessità di affrontare le sfide dell’economia digitale e di fissare un livello minimo di tassazione per le società che operano via web.

Il timore è che progetti come quello di Libra mettano a repentaglio il controllo sulle politiche monetarie e bancarie, oltre a rappresentare un rischio per la sicurezza.

“Una cripotovaluta a livello globale…
Leggi anche altri post markets o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer