Greggio, prezzi in rialzo dopo sequestro Iran petroliera estera in Golfo Persico

    18

    LONDRA (Reuters) – In una seduta dagli scambi volatili, i prezzi del greggio si muovono in territorio positivo, con un rialzo prossimo a 1%, dopo che l’Iran ha dichiarato di aver sequestrato una petroliera estera nel Golfo Persico. Sullo sfondo, crescenti tensioni tra Teheran e l’Occidente sulla sicurezza delle navi nello Stretto di Hormuz.

    Secondo quanto dichiarato da Teheran, la nave, che non è stata identificata, stava contrabbandando un milione di litri di carburante.

    Intorno alle 14,15 i futures sul Brent registrano un rialzo di 44 centesimi a 64,10 dollari al barile mentre quelli sul greggio americano sono in aumento di 23 centesimi a 57,01 dollari al barile.

    Oggi, Barclays (LON:BARC
    Leggi anche altri post markets o leggi originale


    Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer