Huawei, fondatore Zhengfei al Sole 24 Ore: ‘Usa ci attaccano perchè consapevoli sorpasso su 5G’

23

Il Sole 24 Ore ha intervistato Ren Zhengfei, fondatore e ceo di Huawei, il colosso cinese per le infrastrutture per tlc nato nel 1987, da mesi sotto i riflettori anche per l’arresto, lo scorso dicembre, di sua figlia Meng Wanzhou, direttore finanziario del gruppo, in Canada. Arresto ordinato dalle autorità americane con l’accusa di violazione dell’embargo con l’Iran.

«Le sembro un principe del male? Le faccio paura?». Ride il dirigente mentre risponde alla domanda del cronista sull’opportunità di dare fiducia a una realtà come Huawei, e facendo riferimento alla definizione di Trump, che lo ha chiamato, per l’appunto, principe del male.

Così Il Sole 24 Ore:

“Huawei per Zhengfei è come l’aereo Ilyushin Il-2, della seconda Guerra Mondiale, visto su Internet e di cui si è innamorato perché «colpito, con un corpo pieno di buchi tranne il cuore…
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer