I Cinque Stelle vogliono abolire il canone Rai, la Lega pure ma prende le distanze

22

ROMA – Abolire il canone Rai e “eliminare anche il tetto pubblicitario dando il via a una vera e propria concorrenza”: è il contenuto della proposta di legge presentata dal Movimento Cinque Stelle, Gianluigi Paragone al Senato e Maria Laura Paxia alla Camera. L’obiettivo, spiega Paragone, è quello di “andare incontro ai bilanci delle famiglie e dei cittadini, già parecchio tartassati”, facendo in modo che la Rai possa “essere competitiva nei confronti di Publitalia e delle altre concessionarie”.

Una posizione che non si discosta troppo da quella della Lega, che pure non mostra troppo entusiasmo per l’iniziativa degli alleati di governo. “E’ naturale che la riduzione o l’abolizione del canone ci troverà sempre a favore – dice il segretario della commissione di Vigilanza Rai Massimiliano Capitanio – Siamo disponibili sin da subito a lavorare per raggiungere l’obiettivo. E’ altrettanto evidente, però che non asseconderemo mai…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer