Johnson e la più probabile hard Brexit mandano a picco la sterlina

27

Investing.com – Continua il calo della sterlina e scende sotto quota 1,23 dollari, ai minimi del 2016 quando si svolse il referendum sulla Brexit.

Proprio i timori legati all’uscita dall’Unione europea senza un accordo stanno attirando le vendite sulla coppia GBP/USD, dopo che Theresa May è stata sostituita da Boris Johnson nel ruolo di Premier.

Appena nominato Primo ministro, Johnson ha mostrato determinazione nel portare avanti l’uscita della Gran Bretagna “senza se e senza ma”, affermando di voler fare “un nuovo accordo e sarà migliore”, ma se questo non sarà raggiunto, “il Regno Unito uscirà comunque”.

Punto ‘caldo’ nei negoziati tra UE e Gran Bretagna resta il ‘Backtop’, ovvero una assicurazione che permetterà di avere un…
Leggi anche altri post forex o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer