L’economia circolare rende sostenibile l’addio al nucleare

9

Spegnere i reattori nucleari e utilizzare i principi e le buone prassi dell’economie circolare per limitare le ricadute negative sull’area interessata dal decommissioning, lo smantellamento delle centrali che producevano energia dall’atomo. Intorno a questi assi ha ruotato il convegno internazionale ospitato dall’italiana Sogin nei giorni scorsi, sotto la regia dell’International Atomic Energy Agency.

“Application of Sustainability Principles and Circular economy to Nuclear Decommissioning” – questo il titolo dell’evento – è stato un momento di confronto con gli esperti dell’Agenzia e gli operatori del settore – sia nazionali che provenienti da Francia, Germania, Giappone, Slovacchia, Spagna, Svezia e Regno Unito – su buone prassi e innovazione in tema di economia circolare.

Il primo obiettivo del workshop è stato l’analisi del quadro normativo europeo e nazionale, anche relativo agli appalti pubblici, in materia di economia circolare e delle diverse modalità di gestione dei materiali…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer