Mediaset, parere legale Commissione Ue dà manforte a Vivendi in contenzioso

12

La legge italiana in base alla quale il gruppo francese Vivendi è stato costretto a congelare la maggior parte dei propri diritti di voto in Mediaset potrebbe non essere conforme al diritto europeo, secondo il parere della Commissione Ue visionato da Reuters.

Il parere, sebbene non vincolante, potrebbe rafforzare la posizione di Vivendi nella prolungata disputa legale con Mediaset, che si trascina dal 2016, dopo la mancata vendita della pay tv Premium e il successivo raid di Vivendi, che ha costruito una partecipazione del 28,8% nel gruppo di Cologno.

Secondo la valutazione dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Agcom) la doppia partecipazione di Vivendi in Mediaset e Telecom era però in violazione di una legge italiana finalizzata a impedire concentrazioni nel settore. Da qui la richiesta al gruppo francese di ridurre la propria quota in uno dei gruppi sotto al 10%.

Per ottemperare alla…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer