Salvini ai sindacati: “Manovra da definire tra luglio e agosto. Non voglio sostituirmi al premier”

6

MILANO – Il governo intende predisporre i punti principali della prossima Legge di Bilancio già in estate, quindi in largo anticipo sulla scadenza tradizionale di metà ottobre. È quanto ha assicurato il vice premier Matteo Salvini nel vertice al Viminale con le parti sociali: “Vogliamo che la manovra economica sia molto anticipata, vogliamo definirne i punti tra luglio e agosto e vogliamo raccogliere i vostri suggerimenti”, avrebbe detto, secondo quanto riportano fonti sindacali e datoriali che presenti all’incontro, a cui hanno partecipato 43 sigle tra sindacati e associazioni datoriali.

Il vice premier ha anche assicurato che con la sua iniziativa non intende scavalcare il capo del governo: “E’ l’inizio di un percorso, non vogliamo sostituirci al presidente del Consiglio”, ha detto spiegando che un nuovo incontro potrebbe essere fissato nei prossimi quindici giorni e comunque nell’arco dell’estate.
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer