Sterlina sotto pressione, mercati tornano a puntare i radar su tema Brexit

27

La sterlina resta sotto pressione, toccando il suo livello più basso in oltre 2 anni contro il dollaro statunitense. In questo momento il cambio GBP/USD mostra una flessione dello 0,31% a 1,2171.

googletag.cmd.push(function() {googletag.display(‘div-gpt-ad-4×1-0’);});
“La debolezza della sterlina deriva dalle maggiori probabilità di una Brexit senza accordi, che i mercati considerano il peggior risultato possibile per il processo in corso – commenta Ricardo Evangelista, analista senior di ActivTrades -. Da quando Boris Johnson è diventato primo ministro, la posizione del Regno Unito nei confronti dei negoziati è diventata più dura, chiedendo un nuovo accordo di ritiro; ma l’UE sta rifiutando di rinegoziare l’accordo esistente”.

Lo stallo tra le parti, commenta l’esperto, sta portando a una maggiore probabilit…
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer