Banche: Bitonci, bene nulla osta Corte Conti a decreto Fir

8

“Il ristoro ai risparmiatori danneggiati dal crack delle banche venete è operativo. Un’altra promessa mantenuta dalla Lega al Governo”.

Lo dichiara in una nota Massimo Bitonci, deputato del Carroccio e sottosegretario all’Economia e Finanze, esprimendo soddisfazione per il rapido nulla osta della Corte dei Conti al terzo decreto Fir (Fondo indennizzo risparmiatori) oramai prossimo alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. “Dalla data di pubblicazione – ricorda Bitonci – gli interessati avranno 180 giorni di tempo per presentare la domanda di indennizzo, soltanto in modalità telematica, ed i moduli sono reperibili sul sito della Consap”.

“Gli azionisti avranno un ristoro pari al 30% del valore d’acquisto fino a un massimo di 100.000 euro, agli obbligazionisti un rimborso del 95% fino al medesimo tetto. Abbiamo anche ampliato la platea – prosegue Bitonci – escludendo dalla soglia a 100.000 euro del patrimonio mobiliare le polizze vita e altri strumenti finanziari e dalla soglia di reddito a 35.000 euro nell’anno 2018 le prestazioni di previdenza complementare erogate sotto forma di rendita”.

man

 

Leggi anche altri post Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer