Borsa: Milano sale (+1,3%), spread a 189

119

Piazza Affari allunga il passo (Ftse Mib +1,3% a 20.944 punti), con lo spread a 189,5 punti e lo stallo tra forze le politiche per la soluzione della crisi di governo.

In luce i bancari Bper (+2,9%), Banco Bpm (+2,55%), Mps (+2%), Unicredit (+1,5%) e Ubi (+1,2%), con Intesa (+0,74%) più cauta.

Si conferma in testa al listino Saipem (+2,9%), con il greggio Wti in rialzo dell’1% a vantaggio anche di Eni (+1,4%).

Giù la Juventus (-1,65%), che resta fanalino di coda tra i grandi.

Accelera Fca (+1,52%), insieme al resto del comparto in Europa, con Ferrari (+2,2%) in allungo dopo le rassicurazioni del presidente Usa Donald Trump sui dazi.

Segno meno per Mediaset (-1,48%) in vista dell’assemblea sul riassetto del prossimo 4 settembre

Leggi anche altri post Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer