Cina: Wang, nuove zone libero scambio per favorire investimenti esteri

26

La Cina ha deciso di creare nuove zone di libero scambio, in cui le imprese straniere dovranno far fronte a meno restrizioni e godere di maggiore protezione, per favorire gli investimenti provenienti dall’estero.

Lo ha affermato Wang Shouwen, negoziatore senior e vice ministro per il Commercio cinese, durante un briefing. Sono state proposte nuove zone di libero scambio in sei province, tra cui Hebei, Shandong e Heilongjiang. Queste regioni avranno politiche più orientate al mercato, ha detto Wang. Wang ha affermato che le sei zone si adatteranno ai piani più ambiziosi di Pechino, come l’iniziativa della Belt and Road (Bri).

La proposta di nuove zone di libero scambio arriva mentre i flussi in entrata di investimenti esteri in Cina stanno rallentando a causa delle tensioni commerciali con gli Stati Uniti.

Wang ha concluso sottolineando che l’obiettivo è quello di “esplorare nuove soluzioni e fare nuove esperienze” in modo da continuare ad aprire l’economia cinese agli investitori mondiali.

vdc

 

Leggi anche altri post Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer