Decreto salva imprese, corsa finale per approvare il testo

25

MILANO – Trentadue pagine di documento da analizzare in fretta, perché le osservazioni devono arrivare al massimo lunedì. Torna in pista per il rush finale il decreto legge “Per la tutela del lavoro e per la risoluzione di crisi aziendali”, quello che era stato approvato salvo intese nella prima metà di agosto per finire in Gazzetta ufficiale entro fine mese, ma si era poi impantanato con la crisi di Governo.

Un testo che d’altra parte ha fretta di esser licenziato, visto che contiene le norme sull’Ilva: ArcelorMittal, in assenza dell’immunità penale per l’esecuzione del piano ambientale dello stabilimento tarantino, ha minacciato la chiusura il 6 di settembre. Probabilmente anche per questa scadenza, il documento inviato ieri dalla presidenza del Consiglio dei ministri (su proposta del Mise) ai capi degli uffici legislativi dei ministeri chiede nella premessa “di comunicare con ogni…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer