Giganti del petrolio si contendono piano espansione Gnl in Qatar

11

LONDRA (Reuters) – Quando l’anno scorso l’anglo-olandese Royal Dutch Shell ha espresso il desiderio di acquistare una quota in un promettente blocco esplorativo di petrolio situato al largo del Sud Africa, Total — principale azionista dell’asset — si è appellata al diritto di impedire l’accordo e ha acquistato la partecipazione, solo per poi venderla a Qatar Petroleum.

Il rapido corso degli eventi ha colto di sorpresa alcuni degli attori coinvolti, stando a quanto dichiarato da alcune fonti vicine all’operazione, i cui dettagli non erano stati precedentemente resi noti.

Per Total, la mossa si inseriva nella più ampia missione di rafforzare i legami con Qatar Petroleum(Qp), nel tentativo di assicurarsi una quota nell’espansione degli impianti di gas naturale liquefatto(Gnl) cui mira il paese del Golfo, un progetto che è già uno dei più grandi e redditizi nel settore energetico.

La corsa…
Leggi anche altri post markets o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer