Hong Kong, l’aeroporto dei record costruito su un’isola artificiale

3

Quando venne inaugurato il 2 luglio 1998 dal presidente Jiang Zemin, fu salutato come una straordinaria e avveniristica opera che proiettava la città Stato verso il XXI secolo. L’aeroporto internazionale di Hong Kong, chiuso per il secondo giorno consecutivo a causa delle proteste dei manifestanti che chiedono libertà alla Cina, fu costruito su un’isola artificiale su progetto dell’archistar Norman Foster, nei suoi vent’anni di vita è diventato un gigante del traffico aereo mondiale. Alcune cifre fotografano la centralità acquisita dallo scalo.

Economia Mondo o leggi originale
Hong Kong, l’aeroporto dei record costruito su un’isola artificiale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer