La crisi politica cancella gli operai, oltre 240 mila rischiano il posto (La Repubblica)

6

Da Ilva a Whirlpool, da Bekaert a Embraco, la crisi di governo lascia irrisolte centinaia di emergenze industriali. I tavoli di crisi aperti al ministero dello Sviluppo Economico sono 158, i lavoratori coinvolti oltre 240 mila, le ore di cassa integrazione autorizzate in giugno erano 27,6 milioni aumentate del 42,6% sul 2018 (in crescita addirittura del 99,8% le ore di Cassa straordinaria e del 451,7% quelle in deroga). Sono i numeri che rischiano di tramutarsi in un bagno di sangue per molti lavoratori complice l’apertura della crisi di governo.

In un articolo odierno di Repubblica si sottolinea come l’emblema di questo limbo è il decreto varato dal Consiglio dei ministri il 6 agosto che sblocca 3,5 milioni per le emergenze industriali in Sardegna (Portovesme con la ex…
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer