Linkem: perfezionata emissione bond da 120 mln per crescita

24

Si è perfezionata in agosto l’emissione di un bond di 120 milioni di euro a favore di Linkem, operatore di telecomunicazioni leader in Italia nel settore della banda ultralarga wireless fornita con tecnologia Fixed Wireless Access (Fwa).

L’operazione di finanziamento, spiega una nota, è finalizzata a sostenere un’ulteriore fase di sviluppo e crescita dell’azienda, con un focus particolare sugli investimenti nel 5G.

Grazie a questo bond, Linkem si propone di accelerare ulteriormente il percorso di crescita e sviluppo che passa – oltre che per un continuo incremento della clientela retail e wholesale – per un costante aggiornamento tecnologico della propria infrastruttura di rete, con l’obiettivo della piena conversione dei servizi offerti alla tecnologia 5G.

L’obbligazione, quotata alla Borsa di Vienna e con scadenza il 9 agosto 2022, è stata inizialmente sottoscritta da una platea ristretta di investitori qualificati, italiani ed internazionali e paga cedole trimestrali con un margine del 7% annuo sopra il tasso Euribor a 3 mesi.

“Il bond – ha spiegato nella nota l’a.d. Davide Rota – conferma la nostra volontà di continuare a innovare e investire nella tecnologia 5G, abilitando la connettività per famiglie e imprese e gli ecosistemi IoT e Smart City. Linkem nel 2018 ha raggiunto un fatturato di circa 123 milioni di euro, con circa 900 dipendenti, e un numero di utenti serviti ad oggi pari a oltre 600 mila, in costante crescita”.

Secondo i dati dell’ultimo osservatorio Agcom, Linkem si conferma per il sesto trimestre consecutivo come quinto operatore in Italia, secondo per tasso di crescita delle linee broadband. In crescita del 12,9% gli accessi complessivi Fwa, che a fine marzo 2019 hanno toccato quota 1,2 milioni di linee.

com/fch

francesca.chiarano@mfdowjones.it

 

Leggi anche altri post Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer