Messico: B.centrale taglia tassi per la prima volta da oltre 5 anni

4

La Banca centrale del Messico ha tagliato i tassi di interesse per la prima volta da più di cinque anni, citando come ragioni principali il rallentamento della crescita economica, la riduzione dell’inflazione e un calo dei rendimenti del debito domestici e all’estero.

La maggioranza dei membri del Consiglio di amministrazione ha votato a favore di un taglio di un quarto di punto percentuale all’8%, mentre un membro ha votato per mantenere il tasso all’8,25%.

La Banca ha osservato che l’economia messicana ha continuato a ristagnare nel secondo trimestre di quest’anno, creando un rallentamento maggiore del previsto. Il prodotto interno lordo ha subito una contrazione dello 0,2% nel primo trimestre rispetto al precedente ed è aumentato solo dello 0,1% nei successivi tre mesi, spingendo gli economisti a ridurre le loro stime di crescita per tutto il 2019 a meno dell’1%.

L’inflazione è inoltre rallentata al 3,8% a luglio, dal 4,8% alla fine dello scorso anno, sebbene la contrazione sia stata dovuta principalmente ai prezzi di beni non core, come i prodotti freschi e l’energia, che hanno meno probabilità di reagire alle variazioni dei costi di finanziamento.

voc

 

Leggi anche altri post Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer