Plc: perfezionato acquisto maggioranza Schmack Biogas

13

Clicca qui per i Grafici di Plc

Plc ha perfezionato l’accordo vincolante per l’acquisizione del 51% del capitale sociale di Schmack Biogas, società con sede legale a Bolzano, attiva nella progettazione, sviluppo, costruzione e manutenzione di impianti biogas.

Con quest’accordo, spiega una nota, Plc entra nel mercato del biogas e del biometano sia Italia che nel mercato europeo, ampliando la propria già ampia offerta di servizi sulla filiera delle fonti rinnovabili che lo vede attivo nel settore eolico, fotovoltaico, idroelettrico, nonché nelle infrastrutture elettriche di alta e altissima tensione ed industriali; in particolare si sottolinea che alla luce delle recenti normative italiane ed europee il biometano sta acquisendo una rilevanza centrale nella politica di decarbonizzazione dei trasporti.

Alla luce del decreto interministeriale del 2 marzo 2018, infatti, che promuove l’uso del biometano e degli altri biocarburanti avanzati nel settore dei trasporti e che rappresenta un provvedimento strategico che mira a favorire l’utilizzo delle fonti rinnovabili nei trasporti, si prevede una significativa crescita del settore.

Schmack è in grado di offrire pieno supporto ai produttori di energia elettrica da biogas oppure di biometano. Dall’analisi di fattibilità alla progettazione, dalla cura dell’iter autorizzativo alla realizzazione, dal montaggio all’avviamento, fino alla manutenzione ordinaria e straordinaria, Schmack è in grado di offrire un servizio completo.

L’operazione prevede un aumento di capitale riservato a Plc per un controvalore complessivo pari a 2 milioni di euro, all’esito del quale Plc verrà a detenere una percentuale pari al 51% del capitale sociale di Schmack; la concessione da parte di Plc di un finanziamento soci di durata decennale pari a complessivi 500.000 euro, con tasso di interesse che verrà determinato dalle parti negli accordi definitivi; l’impegno da parte di Plc a rilasciare eventuali lettere di patronage in favore della Schmack volte all’ottenimento di linee di credito di firma per 3 milioni, a sostentamento dell’attività caratteristica della Schmack.

L’operazione sarà finanziata in parte con l’utilizzo di mezzi propri e in parte facendo ricorso al ceto bancario.

Schmack ha conseguito nel 2018 un fatturato pari a 6,7 milioni con un utile netto negativo per 0,31 milioni e una posizione finanziaria netta positiva per 0,69 milioni.

L’accordo regola inoltre gli aspetti di governance post perfezionamento dell’operazione disciplinando la composizione dell’organo amministrativo, nonché le materie sottoposte a maggioranze qualificate per l’assemblea dei soci e per il consiglio di amministrazione.

L’Accordo prevede infine, in caso di mancato rinnovo degli accordi parasociali ovvero in ipotesi di stallo decisionale in relazione alle materie oggetto di maggioranze qualificate, l’attribuzione di un’opzione put in favore dei soci attuali di Schmack sul 49% del capitale sociale, risultante all’esito dell’operazione, da regolare mediante attribuzione agli stessi di azioni Plc (se del caso nell’ambito di un deliberando aumento di capitale di Plc) e, in caso di mancato esercizio dell’opzione put, l’attribuzione di un’opzione call, da regolare con corrispettivo in denaro, in favore di Plc sul 49% del capitale sociale di titolarità dei soci attuali. Il valore di esercizio di tali opzioni sarà determinato dalla media di due analisi indipendenti acquisite dalle parti secondo i termini previsti nell’accordo.

L’esecuzione dell’operazione è subordinata alla negoziazione e alla stipula, entro il termine del 30 settembre 2019, dell’accordo di investimento fra Plc e Schmack, del patto parasociale con i soci Schmack e di ogni altra documentazione necessaria al perfezionamento dell’operazione.

com/fch

 

Leggi anche altri post Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer