Trump e le pericolose ricette dei suoi consiglieri

24

Trump attacca la Fed supportato da consiglieri improbabili che chiedono dollaro debole, tassi bassi e dazi alti. I rischi della tentazione populista di affidarsi a scorciatoie miracolose, in Usa ma anche in Italia

I tassi d’interesse americani sono troppo alti, il dollaro è troppo forte, e la Fed troppo debole. I competitor degli Usa, dai cinesi agli europei ai giapponesi, manipolano le rispettive valute spingendole al ribasso per ottenere un ingiusto vantaggio competitivo nel commercio mondiale. Per rispondere a questo attacco concentrico bisogna abbassare il costo del denaro, facendo scendere così il valore del dollaro, e alzare barriere tariffarie per rendere più costose e meno competitive le esportazioni di cinesi, europei e giapponesi in America. Si può sintetizzare così la Trumpeconomics che il presidente americano ha declinato venerdì 23 agosto in un bombardamento di tweet che ha fatto sbandare di oltre 600 punti un indice Leggi anche altri post forex o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer