Trump provoca General Motors su impianti in Cina

21

WASHINGTON (Reuters) – Il presidente Usa, Donald Trump, alle prese con la guerra commerciale con Pechino, ha detto che General Motors (NYSE:GM) ha aperto una serie di importanti impianti di produzione in Cina prima del suo insediamento alla Casa Bianca e dovrebbe cominciare a spostare le sue attività di nuovo negli Stati Uniti.

“General Motors, che una volta era il colosso di Detroit, è oggi una delle case automobilistiche più piccole della regione. Ha spostato importanti stabilimenti in Cina prima che diventassi presidente. Questo è stato fatto nonostante l’aiuto degli Usa per salvarli. Non vi sembra che ora dovrebbero tornare di nuovo in America?” ha twittato Trump.

Leggi anche altri post markets o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer