Ubi B.: studia Gacs da un miliardo (MF)

6

Clicca qui per i Grafici di Ubi Banca

Dopo la pausa estiva Ubi Banca potrebbe dare una nuova sforbiciata al portafoglio di crediti deteriorati. Secondo quanto risulta a MF-Milano Finanza, il gruppo lombardo guidato da Victor Massiah starebbe studiando una cartolarizzazione garantita (Gacs) da circa un miliardo di euro di valore nominale.

L’operazione dovrebbe partire in autunno per chiudersi entro la fine dell’anno contestualmente alla conclusione del piano industriale. Già nel 2018 Ubi aveva realizzato una prima Gacs su un portafoglio dall’importo di 2,75 miliardi e il recente rinnovo della garanzia pubblica ha presentato al gruppo la possibilità di dare una nuova sforbiciata al portafoglio di npl. Tanto più che la Gacs consente di avere l’investment grade sulla tranche senior della cartolarizzazione, quella più sicura che solitamente viene acquistata dalla banca originator. Proprio questo elemento di convenienza rispetto alle cessioni tout court ha dato una forte accelerazione alla dismissione di crediti deteriorati tra il 2017 e il 2018.

red/lab

 

Leggi anche altri post Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer