Auto: De Palma (Fiom-Cgil), Conte apra un tavolo

8

“I dati fortemente negativi presentati dall’Anfia sono in drammatica continuità con il trend degli ultimi anni. Questi numeri andrebbero sommati a quelli sull’aumento della cassa integrazione e sulla perdita di occupazione e salario per i lavoratori. La Fiom chiede la costituzione di una task force presso la Presidenza del Consiglio, coinvolgendo i Ministeri dello Sviluppo economico e del Lavoro, con la presenza di sindacati, imprese, associazioni ambientaliste e Università, per l’individuazione delle strategie urgenti da dover impiegare per raggiungere due obiettivi fondamentali: l’occupazione e l’innovazione ecologica e sicura nella produzione di auto”.

Lo dichiara in una nota Michele De Palma, segretario nazionale Fiom-Cgil e responsabile automotive.

“Senza investimenti delle imprese e del Governo in questa fase di transizione green dell’auto, il rischio concreto è la messa in discussione del principale settore industriale del Paese con conseguenti ricadute drammatiche sia dal punto di vista economico sia dal punto di vista occupazionale”.

cce

 

Leggi anche altri post Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer