Borsa, Milano sale con banche e Pirelli

150

Piazza Affari si avvicina ai massimi dell’anno, con il Ftse Mib che sale dello 0,27% spinto dagli acquisti sul settore bancario, che beneficia delle misure di mitigazione dei tassi negativi adottate dalla Bce, nonostante il rialzo oggi dei rendimenti dei Btp.

Ubi avanza del 2,7% davanti a Unicredit (+2,6%), Bper (+1,7%), Banco Bpm (+1,7%) e Intesa (+1,4%).

Prese di beneficio invece sulle utility, dopo la corsa di ieri: Terna e Hera cedono l’1,3%, Italgas l’1,2%, Enel l’1,1% e Snam lo 0,9%.

Bene Tim (+0,7%) con la probabile uscita del presidente Fulvio Conti dal cda.

Madiolanum sale dello 0,6% dopo il mancato rinnovo del patto da Doris e Berlusconi, ancora bene Pirelli (+1,7%) in scia ai buoni dati sulle vendite di luglio nel segmento high value

Leggi anche altri post Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer