Brexit: Blackford, determineremo noi tempi adeguati per elezioni

10

“Il primo ministro britannico, Boris Johnson, non ha una maggioranza in parlamento, quindi l’idea di una mozione volta a sostenere le elezioni generali per forzare una Brexit senza accordo è assurda. Il premier non riuscirà a costringere i parlamentari, non ci fidiamo di lui. Determineremo noi i tempi adeguati per convocare le elezioni generali, non il premier”.

Lo ha affermato il leader del partito Nazionale Scozzese (Snp), Ian Blackford, parlando a All Out Politics di Sky, e sottolineando che voterà contro la mozione di Johnson, che richiede nuovamente le elezioni generali anticipate.

“Voglio che le elezioni avvengano il prima possibile, ma solo con la garanzia che non si verificherà una Brexit no-deal”, ha detto Blackford.

“Non appena sarà concretamente possibile, questo avverrà nel corso delle prossime settmane. Decideremo le tempistiche per questo poichè Johnson non ha raggiunto la maggioranza in parlamento. I partiti di opposizione hanno effettivamente il controllo. Il premier non ci trascinerà in una situazione decisa da lui”, ha sottolineato il primo ministro.

“Vorrei che ci fosse una mozione di sfiducia il prima possibile. Il problema ora è che la prossima settimana inizierà la sospensione del parlamento britannico. Vorrei un voto di sfiducia a condizione di poterne controllare il processo. Tuttavia, a causa della sospensione del parlamento, non è possible garantire questo, quindi dobbiamo stare attenti a non cadere in una trappola”, ha concluso Blackford.

vdc

 

Leggi anche altri post Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer