Così il vino made in Italy ha conquistato gli Usa. Grazie a un giornalista

12

L’Italia alla fine degli anni ’80 esportava negli Usa un milione di ettolitri di vino, contro i 3 milioni di oggi in un processo che ha visto l’asse delle vendite all’estero di etichette italiane spostarsi dal Nord Europa (Germania in primis) al Nord America. Trent’anni fa il 56% dell’export made in Italy era fatto da vino sfuso e indifferenziato, una percentuale che oggi è scesa al 5%.

Una sostituzione che è andata di pari passo con la valorizzazione del vino italiano passato sul mercato americano da poco più di un euro al litro ai 5,84 euro di oggi. Un valore ancora lontano dai 9,67 euro della Francia anche se il gap si è molto ridotto. …
Leggi anche altri post su Economia o leggi originale
Così il vino made in Italy ha conquistato gli Usa. Grazie a un giornalista


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer