Greggio di nuovo in calo su scarsi segnali ulteriori tagli Opec+

6

LONDRA (Reuters) – I prezzi del greggio cancellano i guadagni della mattinata dopo che l’Eia ha definito “arduo” l’obiettivo di ribilanciare il mercato l’anno prossimo, con una domanda Usa in aumento e nessun segnale da parte di Opec e dei suoi alleati su ulteriori tagli alla produzione.

Intorno alle 12,25 i futures sul Brent perdono 56 centesimi, lo 0,56%, attestandosi a 60,25 dollari il barile e indirizzandosi verso la loro terza seduta negativa, mentre il greggio Usa perde 37 centesimi, lo 0,66%, a 55,38 dollari.

Ieri, i benchmark globali hanno subito un calo vistoso sulla scia di indiscrezioni stampa secondo cui il presidente degli Stati Uniti Donald Trump sarebbe intenzionato ad allentare la stretta sul greggio iraniano, una mossa da cui…
Leggi anche altri post markets o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer