La nuova vita dei Cinque stelle in Europa, dai gilet gialli all’opzione Macron

10

Prima della pausa estiva del Parlamento Ue, i Cinque stelle sembravano un po’ disorientati in Europa. Per usare un eufemismo. Deputati in calo da 17 a 14 rispetto al 2014, una bizzarra rete di intese che andava da partiti anti-sfratto croati ai gilet gialli francesi e, soprattutto, le porte sbarrate di tutti i gruppi politici alle speranze di ingresso dei pentastellati: niente da fare né con l’ultrasinistra del Gue né con i Verdi, in entrambi i casi restii a scendere a patti con «gli alleati di Salvini». Tutto il contrario della Lega, premiata alle Europee con un bilancio record di 28 seggi e diventata il partito-guida di un nuovo cartello di forze sovranist…
Leggi anche altri post su Economia Mondo o leggi originale
La nuova vita dei Cinque stelle in Europa, dai gilet gialli all’opzione Macron


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer