Quando Hong Kong lanciò (e vinse) l’assalto al London Metal Exchange

14

La Borsa di Hong Kong ha già messo le mani su un gioiello della City, conquistando nel 2012 il London Metal Exchange (Lme), storica piazza per lo scambio di metalli, fondata oltre 140 anni fa. Anche sette anni fa al timone della Hong Kong Exchanges & Clearing (HkEx) c’era Charles Li, che – con l’obiettivo esplicito di costruire un gruppo di respiro internazionale, nelle commodities e non solo – era riuscito a superare la competizione dei big occidentali: la sua offerta d’acquisto da 1,8 miliardi di euro (all’epoca pari a 22 volte il valore di mercato del Lme) aveva convinto le autorità britanniche e la maggioranza dei soci della borsa metalli, cancellando…
Leggi anche altri post su Finanza & Mercati o leggi originale
Quando Hong Kong lanciò (e vinse) l’assalto al London Metal Exchange


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer