Ue, l’ascesa di Vestager: la zarina del digitale incubo di Silicon Valley

12

BRUXELLES – E’ buona norma che un commissario uscente confermato dal proprio governo non riceva lo stesso portafoglio. Per Margrethe Vestager è stata fatta una clamorosa eccezione. L’ex ministra delle Finanze danese è stata confermata dalla presidente eletta della Commissione europea Ursula von der Leyen alla guida della concorrenza. E’ chiaro il segnale politico lanciato sia ai governi nazionali che agli Stati Uniti, i quali alla signora Vestager in questi anni hanno rivolto non poche critiche.

Leggi anche altri post su Economia Mondo o leggi originale
Ue, l’ascesa di Vestager: la zarina del digitale incubo di Silicon Valley


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer