Ue: von der Leyen, difenderò sempre stile vita europeo (Repubblica)

11

“Dovremmo essere fieri del nostro stile di vita europeo in tutte le sue forme e dimensioni e dovremmo costantemente preservarlo, proteggerlo e coltivarlo. Questo è il motivo per cui è uno dei sei principi guida dei miei Orientamenti Politici, che in luglio hanno ricevuto il sostegno del Parlamento europeo”.

Lo afferma in un intervento a Repubblica, Ursula von der Leyen, presidente designato della Commissione europea. “Per me, la migliore descrizione dello stile di vita europeo è quella racchiusa nell’ articolo 2 del Trattato. Per parafrasare le parole del presidente Kennedy, non dovremmo solo chiederci cosa fa la nostra Unione per noi, ma anche quello che possiamo fare noi per la nostra Unione. Ogni parola dell’ articolo 2 evoca sia un diritto che un dovere per tutti noi, indipendentemente da dove veniamo e da dove viviamo nell’ Unione”, aggiunge von der Leyen sottolineando che “lo stile di vita europeo si è affermato a caro prezzo e a fronte di grandi sacrifici. Non dovrebbe mai essere dato per scontato, perché non è né immutabile, né garantito per sempre. Ne è prova il fatto che viene messo in discussione ogni giorno da antieuropeisti all’interno e all’esterno dell’Europa. Non dobbiamo permettere a tali forze di appropriarsi, snaturandola, della definizione di stile di vita europeo”.

“In altre parti del mondo esistono stili di vita diversi dal nostro. Tutti abbiamo le nostre tradizioni, i nostri sistemi di valori e il nostro modo di fare le cose. Ma tra tutti io sceglierò sempre lo stile di vita europeo e la nostra Unione di solidarietà, tolleranza e affidabilità. Lo stile di vita europeo è sinonimo di ascolto e confronto reciproco alla ricerca di soluzioni che rappresentino il bene comune. Ed è precisamente questo che vorrei che facessimo insieme”, conclude.

alu

 

Leggi anche altri post Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer