Almaviva dovrà riarcire i co.co.co. dei call center

26

Nuova doccia fredda su Atesia, poi incorporata da Almaviva Contact, nel contenzioso con gli ex co.co.co. e lavoratori a progetto dei call center per il riconoscimento della natura subordinata del rapporto. La Cassazione, sentenza n. 25582, ha infatti stabilito che l’invito rivolto al lavoratore a presentarsi in azienda del giugno 2007 non può essere considerato come una valida offerta di lavoro. Esso pertanto non rientra nell’ipotesi prevista dall’articolo 50 della legge 183 del 2010 (emanato in un’ottica deflativa), che in questi casi prevede per il datore «unicamente» …
Leggi anche altri post su Economia o leggi originale
Almaviva dovrà riarcire i co.co.co. dei call center


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer