Borsa: Asia cauta, Tokyo -0,16%

8

Debutto di settimana prudente per le principali borse di Asia e Pacifico, concentrate sui colloqui tra Usa e Cina sui dazi.

Questi ultimi, come sostiene un gruppo di 54 investitori globali in un sondaggio dell’Agenzia Bloomberg, sono ancora una “questione chiave per i mercati”.

Tra gli altri snodi i disordini e le proteste a Hong Kong e l’avvicinarsi del termine del 31 ottobre fissato per la fuoriuscita del Regno Unito dall’Ue.

Tra due giorni è atteso l’Eurogruppo, seguito il giorno successivo dall’Ecofin.

Occhi puntati anche sulla Fed, che lo stesso giorno diffonderà i verbali dell’ultimo Comitato Federale (Fomc).

Segno meno per Tokyo (-0,16%), a differenza di Seul (+0,07%) e Sidney (+0,71%), avvantaggiata dal rialzo dei prezzi del greggio (Wti +0,09%) e soprattutto dei metalli (ferro +1,95%).

Pesante Hong Kong (-1,11%), chiusa per festività Shanghai (-0,92%), positiva Mumbai (+0,32%) ancora aperta.

Positivi i futures sull’Europa, nonostante gli ordini di fabbrica tedeschi in calo, negativi quelli Usa

Leggi anche altri post Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer