BORSA: equity Ue resta in rosso dopo avvio a WS

100

1 Mese : Da Set 2019 a Ott 2019
Clicca qui per i Grafici di Bper Banca

Proseguono i cali per l’azionario europeo dopo l’avvio negativo a Wall Street (Dow Jones -0,86%), con gli operatori che restano perplessi sulle reali chance delle trattative commerciali tra Usa e Cina.

Milano perde l’1,1%, insieme a Francoforte (-0,93%), Parigi (-0,91%) e Londra (-0,4%).

A pesare sul sentiment sono anche le preoccupazione di una possibile rottura dei rapporti tra Gran Bretagna e Unione Europea. Secondo quanto riportato dalla stampa, il premier inglese Boris Johnson, sarebbe pronto ad abbandonare le trattative sull’accordo Brexit con l’Unione europea dopo l’esito negativo di una conversazione con la Cancelliera tedesca, Angela Merkel.

Sul fronte macro le vendite al dettaglio delle catene nazionali Usa nella quinta settimana di settembre sono calate dell’1,1% a livello mensile. Rispetto all’analogo periodo dello scorso anno, le vendite sono invece cresciute del 5,7%.

A piazza Affari uniche blue chip positive sono Ubi B. (+0,23%), Juventus (+0,19%) ed Hera (+0,11%). Segno meno per il resto del comparto bancario con Banco Bpm che perde lo 0,46%, insieme a Intesa Sanpaolo -1,19%) Bper (-1,34%) e Unicredit (-1,59%).

Maglia nera per Diasorin (-5,19%) e FinecoBank (-4,15%).

Sull’Aim Italia infine Envent comunica di aver avviato la copertura di Marzocchi Pompe (invariata a 4,63 euro) con rating outperform e target price di 6,42 euro per azione.

lpg

 

Leggi anche altri post Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer