Def: Cnel, 7,2 mld da lotta evasione non ancora valutabile

10

“La previsione contenuta nella NADEF, di 7,2 miliardi di euro di maggiori entrate derivanti dalla lotta all’evasione appare non

ancora valutabile”.

Lo sostiene il Cnel durante l’audizione sulla Nota di aggiornamento al Def presso le Commissioni Bilancio di Senato e Camera congiunte a Palazzo Madama. “Per tradizione e prudenza, tali poste di bilancio vengono valutate a consuntivo. Se in sede di legge di bilancio verranno

introdotte norme cogenti che, per esempio, riuscissero a eliminare ex ante le possibilità di frodi nel settore delle accise per carburante (2 miliardi), certamente potrebbero essere appostate nel bilancio di previsione”.

Inoltre, appare senz’altro necessaria una vasta disamina delle tax expenditures, anche al fine di supportare le fonti rinnovabili, avendo tuttavia cura di non indebolire gli strumenti di emersione e di sostegno al legittimo affidamento dei cittadini.

pev

 

Leggi anche altri post Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer