Facebook in campo con una nuova app: arriva Threads per gli ‘amici di Instagram’

12

Threads. Si chiama così la nuova applicazione di messaggistica lanciata ieri da Facebook. Una novità che il colosso di Menlo Park presenta come un’app che “permette di rimanere in contatto con la propria cerchia ristretta di amici e condividere solo con loro foto, video, messaggi, storie”. Il tutto in uno spazio dedicato e privato.

“Threads è un’app progettata pensando a privacy, velocità e alle persone con cui abbiamo legami più stretti – spiega Robby Stein, director prodotto di Instagram -. Si possono condividere foto, video, messaggi, storie e altro con la lista di amici Instagram più stretti, avendo il pieno controllo di chi può contattarti tramite Threads e con la possibilità di personalizzare l’esperienza in base alle persone più importanti per te”.
“Negli…

Nel mercato della messaggistica, la nuova applicazione di Instagram (disponibile per il download su iOS e Android) potrebbe dare del filo da torcere alla connazionale Snap (anch’essa quotata a Wall Street), la cui app Snapchat si basa proprio sull’invio di foto e video tramite messaggi privati.

Le funzionalità
La nuova applicazione associata all’account Instagram permetterà di inviare messaggi solo “Amici più stretti” (funzione lanciata lo scorso anno che permette appunto la condivisione con un numero selezionato di persone). D’ora in poi si potranno usare Threads per scambiare messaggi con persone inserite in questa lista su Instagram e si avrà a disposizione una inbox e notifiche dedicate solo a quella lista di amici. Sarà possibile condividere foto o video con gli amici più stretti su Instagram: sarà sufficiente impostare la fotocamera.

C’è poi la questione ”Stato…

La decisione della Corte europea
Intanto ieri Facebook ha incassato la sentenza della Corte di giustizia europea. Quest’ultima ha stabilito che i singoli Paesi possono costringere il colosso dei social network ad eliminare post, fotografie e video simili o identici a quelli già ritenuti illeciti, oltre ad avere la possibilità di limitare l’accesso a livello globale di questi contenuti. “Il diritto dell’Unione non preclude a un fornitore come Facebook l’obbligo a rimuovere commenti identici e, a certe condizioni, equivalenti a un commento precedentemente dichiarato illecito”, si legge nella nota ufficiale della Corte di giustizia europea.

Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer